Emergenza rifiuti, problemi di illuminazione pubblica. Cosa sta succedendo?

rifiuti-586x439Viviamo nell’era in cui chi ci governa ci fa credere che l’unica soluzione per gestire i rifiuti sia quella di sotterrarli o di bruciarli nei…”termovalorizzatori”. Oppure la verità è che i rifiuti sono un business? E poi, un business per chi? 

Questa mattina abbiamo tenuto una conferenza stampa , rimarcando ancora la questione che lega Ascoli Servizi Comunali ad Ecoinnova, attendiamo ancora risposte dalla giunta in merito alla nostra interrogazione, ma siamo già pronti ad andare oltre. Vogliamo che gli scenari dietro a queste società e ai servizi che gestiscono siano più che chiari dal momento che ci sollevano molti dubbi a cui nessuno si affretta a rispondere.

QUESTO IL NOSTRO COMUNICATO STAMPA AI GIORNALI

Dopo due mesi dalla conferenza stampa in cui esponevamo tutti i nostri dubbi sul bando di gara che nel 2013 ha assegnato alla società Ecoinnova srl il 40% del capitale di Ascoli Servizi Comunali srl (ente gestore dei rifiuti prima interamente pubblico) e la gestione della Pubblica Illuminazione, con nostro stupore da parte dell’Amministrazione Comunale non c’è stato nessuna risposta sulla vicenda anzi da allora la gestione Leggi ancora

Chi trova un socio privato trova un tesoro?

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Abbiamo studiato da tempo l’intreccio di rapporti tra il Comune di Ascoli Piceno, Ascoli Servizi Comunali ed Ecoinnova fin dall’uscita del bando di gara per la ricerca del socio privato di Ascoli Servizi Comunali a cui affidare il servizio di RSU, verde e illuminazione pubblica, in quell’occasione con gli amici dell’Associazione Bene Comune e con Legambiente. Abbiamo criticato questo passaggio perché per vari motivi concreti preferiamo che servizi così importanti rimangano pubblici. Il Comune ha tirato dritto fino all’aggiudicazione della gara a Ecoinnova. Proprio in questi giorni quest’avventura compie due anni.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE MEGLIO

CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE MEGLIO

Nonostante mesi di studio sugli gli atti disponibili da parte di alcuni Attivisti, non siamo riusciti a capire bene lo stato attuale di questa collaborazione con il privato,e non vorremmo che alla fine anche questa volta la privatizzazione di un servizio pubblico, portata avanti sventolando le promesse dell’efficienza e del risparmio, si riveli una fregatura per i Cittadini. Abbiamo perciò presentato un’interrogazione al Sindaco al fine di dissipare i nostri dubbi e capire bene come sono gestiti i servizi e i soldi pubblici in questa faccenda.Leggi ancora