Comunicato Politico num. 1

COMUNICATO STAMPA VENDITA AI PRIVATI ASCOLI SERVIZI COMUNALI
Questo comunicato stampa nasce dall’esigenza di portare a conoscenza della cittadinanza quanto sta accadendo in merito ad alcune richieste rivolte al Sindaco da parte del nostro Movimento e da altre associazioni operanti sul territorio: un silenzio totale, addirittura assordante, e reiterato da parte del primo cittadino.
Ne richiamiamo qui di seguito i termini.
In primo luogo c’è la mancata risposta ad una conferenza stampa svolta in data 21/12/2012 dalle Associazioni Beni Comuni, Lega Ambiente Ascoli Piceno, Ascoli Rifiuti Zero, oltre che dal Movimento 5 Stelle, conferenza incentrata sul tema della privatizzazione del 40% di Ascoli Servizi Comunali. Proprio in quei giorni era in dirittura di arrivo l’aggiudicazione della gara.del servizio gestione rifiuti indetta da Comune. Successivamente i temi e le domande della conferenza sono state inviate al primo cittadino il giorno 14/01/2013, anche qui con il medesimo risultato: niente! Poi, in data 05/03/2012, le stesse associazioni e movimenti di cui sopra, chiedevano al Sindaco, tramite e-mail, un incontro per spiegare alla cittadinanza le motivazioni che avevano spinto l’Amministrazione a privatizzare quel Servizio Pubblico. Dal giorno della richiesta, sono ormai passati ben 40 giorni, avendo ottenuto nel frattempo soltanto una semplice e-mail di risposta, pervenuta in data 07/03/2013, che recitava: ““il Sindaco Castelli la ringrazia per l’invito e si renderà sicuramente disponibile all’incontro richiesto, purtroppo al momento non le posso dare una data perchè il tutto dipenderà dall’organizzazione del bilancio, che già da giorni fino al prossimo consiglio comunale terrà impegnato il Sindaco, e da numerose scadenze amministrative che lo impegnano modificando quotidianamente la sua agenda. Sono comunque a sua disposizione per organizzare l’incontro appena sarà possibile. Buon pomeriggio”.”
Dopo di ciò, il nulla più assoluto.
In secondo luogo un altro episodio di scarsa considerazione del cittadino e dei suoi diritti si è verificato per la richiesta di accesso agli atti, sempre relativa al procedimento di vendita della quota parte della Municipalizzata Ascoli Servizi Comunali (Società che gestisce i rifiuti, l’illuminazione pubblica, ecc.) ai privati.
Tale ulteriore richiesta, formalizzata per conto del gruppo di Attivisti del MoVimento 5 Stelle di Ascoli Piceno in data 07/01/2013, non ha ancora avuto riscontro nonostante siano trascorsi i trenta giorni canonici che la legge nazionale (Legge 241/90, modificata con la 15/2005) ed il Regolamento Comunale impongono nella fattispecie, alla pubblica amministrazione come limite massimo per dare risposta in casi del genere. Considerata la difficoltà nell’esercizio del diritto di accesso agli atti, è stata allora inoltrata, in data 18/02/2013, specifica segnalazione al Segretario Generale, che però, decorsi i 15 giorni dovuti a partire dal ricevimento, non ha fornito alcuna risposta scritta. Dal che gli attivisti M5S di Ascoli sono stati costretti a presentare ricorso al Difensore Civico Regionale.
Quanto è accaduto appare di una gravità assoluta, avendo evidenziato l’impossibilità di praticare un controllo democratico sull’attività dell’amministrazione ed in particolare sulla conformità o meno del suo agire rispetto ai precetti costituzionali che dovrebbe essere tenuta a rispettare. Auspichiamo che, da questo momento in poi, il Sindaco voglia finalmente occuparsi di assicurare che quanto previsto dallo Statuto comunale e dalle norme nazionali in materia di trasparenza e partecipazione (valori irrinunciabili per un’amministrazione che voglia rispondere ai bisogni dei cittadini) sia effettivamente garantito. Concludiamo chiedendo pubblicamente al Sindaco di riscontrare e dare seguito alle nostre richieste, garantendo così il diritto dei cittadini di poter partecipare attivamente alla gestione della cosa pubblica anche mediante il controllo su singoli procedimenti amministrativi.

Gruppo Attivisti MoVimento 5 Stelle Ascoli Piceno
Meetup Ascoli Piceno 5 Stelle

p.s. nel caso ci siano delle inesattezze, aspettiamo le correzioni o le smentite dall’interessato.

Chi Siamo

logo-APp

Siamo un gruppo di Cittadini Ascolani da sempre impegnati sul nostro territorio e da sempre vicini alle iniziative promosse da Beppe. Abbiamo seguito i meetup già dal 2006 e nell’anno 2007 abbiamo aperto il meetup “Amici di Beppe Grillo di Ascoli Piceno” , un mezzo che ci ha permesso di conoscerci meglio, di incontrarci, di creare gruppi di lavoro  e di attivarci sul territorio.

Nel corso degli anni, sotto il nome di “Amici di Beppe Grillo Ascoli Piceno”, abbiamo realizzato e collaborato a numerose iniziative ed eventi, tra cui: V-day (settembre 2007, circa 2.000 firme raccolte, certificate e spedite), raccolta firme contro una centrale Turbogas che si voleva realizzare nella nostra zona (dicembre 2007), raccolta firme contro l’istituzione della Provincia di Fermo (dicembre 2007), V-day 2 (aprile 2008, circa 1000 firme raccolte, certificate e spedite), Commemorazione della strage di via D’Amelio (luglio 2009), incontro con Salvatore Borsellino e Gioacchino Genchi chiamato “Giustizia e verità” (settembre 2009), manifestazione contro la visita di Marcello Dell’Utri ad Ascoli Piceno (novembre 2009), raccolta firme “L’acqua non si vende” per la promozione del referendum contro la privatizzazione dell’acqua pubblica (aprile 2010), raccolta firme per la proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Privilegi Zero Marche” (Dicembre 2011), ecc…

Molti di noi hanno inoltre partecipato ad alcuni incontri o manifestazioni promosse da Beppe a livello  nazionale, come l’incontro di Firenze (marzo 2009), la manifestazione a Roma delle Agende Rosse di Paolo Borsellino (settembre 2009),l’incontro al teatro Smeraldo di Milano dove è nato il “Movimento 5 Stelle” (ottobre 2010),l’incontro al Cozza day (settembre 2011), diverse marce NO TAV in Val Susa (Chiomonte/luglio 2011, Bussoleno-Susa/febbraio 2012, Giaglione- Chiomonte/luglio 2012, ecc…) e molte altre iniziative che ci hanno visto protagonisti come società civile attiva.

Nel giugno 2009, durante le ultime elezioni comunali di Ascoli Piceno, abbiamo tentato di  creare una lista civica a “5 stelle” di rottura con l’esistente, ma, nostro malgrado, non siamo riusciti nel nostro intento; complice anche il fatto che all’epoca il MoVimento 5 Stelle non esisteva ancora.

Oggi, siamo ancora protagonisti di numerose altre battaglie contro i nuovi “tentativi”, attuati dalla solita cricca, di “distruggere” il nostro territorio, la nostra vita e il futuro dei nostri figli. Nello specifico né riportiamo alcune:

–         Centrale Turbogas (Si vorrebbe realizzare, finanziata da un privato, una centrale che una volta entrata in funzione butterebbe nell’atmosfera gas serra, anidride carbonica per 240.000 tonnellate annue,  ossidi di azoti per circa 7.000 kg, ossidi di carbonio per 5.600 kg e altre polveri ultrasottili dannose per la salute.

–         Elettrodotto di alta tensione Fano-Teramo progettato dalla Terna, che interesserà le Regioni di Marche e Abruzzo “colpendo” anche il nostro territorio;

–         La Cementificazione di una grande area industriale ora dismessa (Sgl Carbon – lavorazione carbone ), in funzione fino a pochi anni fa, che ha provocato con molta probabilità gravi danni all’ambiente e alla salute umana (occorrerebbe una bonifica dell’intera area);

–           Convegno informativo, fine 2012 e inizio 2013, sui danni alla salute legati ai grossi impianti a Biomasse e un Convegno su Bilancio Partecipato.

Per le Elezioni Nazionali del 2013 abbiamo raccolto le firme per la presentazione delle liste nella Circoscrizione Marche (Provincia Ascoli Piceno) e contribuito alla campagna elettorale organizzando banchetti e dibattiti con i Candidati, affiggendo i manifesti negli spazi elettorali assegnati al MoVimento e svolgendo il ruolo di Rappresentanti di lista per alle elezioni nazionali. La Provincia di Ascoli è risultata, anche grazie al grande lavoro e sacrificio fatto dal nostro gruppo, una delle prime Provincie in Italia come numero di Cittadini votanti il M5S.

Oggi il MoVimento rappresenta l’unica e l’ultima speranza che ci rimane per poter salvare il nostro splendido e disgraziato Paese, ed è per questo che noi  abbiamo il dovere morale d’informare, di coinvolgere e di non far mai sentire sole tutte quelle persone attive che non si arrendono mai e che continuano a resistere.

Siamo cittadini nauseati dalla politica tradizionale sostenuta da una casta autoreferenziale che pensa solo ai propri interessi.

Vogliamo che la politica ritorni ad occuparsi di cose di tutti i giorni per risolvere i problemi e migliorare la vita della comunità guardando alle sfide del futuro per contribuire ad offrire un mondo per le future generazioni, almeno non peggiore dell’attuale.