Ecoinnova ASC comune

ULTIME NEWS:

– Abbiamo presentato esposto all’autorità nazionale anticorruzione.

– Il sindaco ha risposto all’interrogazione così.–> GUARDA

Scarica CLICCANDO QUI tutti i file che abbiamo raccolto (con accesso agli atti )per lo studio del caso e collabora con noi

ecoinnova

 

LEGGI QUI LA NOSTRA INTERROGAZIONE

Abbiamo studiato da tempo l’intreccio di rapporti tra il Comune di Ascoli Piceno, Ascoli Servizi Comunali ed Ecoinnova fin dall’uscita del bando di gara per la ricerca del socio privato di Ascoli Servizi Comunali a cui affidare il servizio di RSU, verde e illuminazione pubblica, in quell’occasione con gli amici dell’Associazione Bene Comune e con Legambiente. Abbiamo criticato questo passaggio perché per vari motivi concreti preferiamo che servizi così importanti rimangano pubblici. Il Comune ha tirato dritto fino all’aggiudicazione della gara a Ecoinnova. Proprio in questi giorni quest’avventura compie due anni.

 

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE MEGLIO

CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE MEGLIO QUESTIONE ILLUMINAZIONE

 

CHI E’ ECOINNOVA? PUOI LEGGERLO CLICCANDO SU QUESTO LINK

 

Nonostante mesi di studio sugli gli atti disponibili da parte di alcuni Attivisti, non siamo riusciti a capire bene lo stato attuale di questa collaborazione con il privato,e non vorremmo che alla fine anche questa volta la privatizzazione di un servizio pubblico, portata avanti sventolando le promesse dell’efficienza e del risparmio, si riveli una fregatura per i Cittadini. Abbiamo perciò presentato un’interrogazione al Sindaco al fine di dissipare i nostri dubbi e capire bene come sono gestiti i servizi e i soldi pubblici in questa faccenda.

In particolare abbiamo dubbi sull’effettiva collaborazione tra Socio e Amministrazione, attraverso Ascoli Servizi Comunali, considerando che non siamo riusciti a trovare nel bilancio del Comune dei dovuti pagamenti da parte di Ecoinnova delle spese per il bando e del canone mensile per la concessione del servizio; sui reali vantaggi per i Cittadini di questa collaborazione, dopo due anni dall’aggiudicazione del bando; sull’effettiva conformità del Socio ai requisiti del bando; sul perché, dopo aver firmato il contratto di concessione del servizio alla Ecoinnova, la stessa abbia affittato il ramo d’azienda della pubblica illuminazione ad una ditta di Pesaro.

L’Amministrazione ha agito correttamente nella difesa dell’interesse pubblico?

Cosa ha fatto l’opposizione da 2 anni per controllare una questione così importante, in cui ballano oltre 100 milioni di euro di soldi pubblici e decenni di servizi fondamentali?

QUAL’E’ IL VERO BUSINESS DIETRO QUESTA STORIA?

rifiuti-586x439

Viviamo nell’era in cui chi ci governa ci fa credere che l’unica soluzione per gestire i rifiuti sia quella di sotterrarli o di bruciarli nei…”termovalorizzatori”. Oppure la verità è che i rifiuti sono un business? E poi, un business per chi? 

Questa mattina abbiamo tenuto una conferenza stampa , rimarcando ancora la questione che lega Ascoli Servizi Comunali ad Ecoinnova, attendiamo ancora risposte dalla giunta in merito alla nostra interrogazione, ma siamo già pronti ad andare oltre. Vogliamo che gli scenari dietro a queste società e ai servizi che gestiscono siano più che chiari dal momento che ci sollevano molti dubbi a cui nessuno si affretta a rispondere.

QUESTO IL NOSTRO COMUNICATO STAMPA AI GIORNALI

Dopo due mesi dalla conferenza stampa in cui esponevamo tutti i nostri dubbi sul bando di gara che nel 2013 ha assegnato alla società Ecoinnova srl il 40% del capitale di Ascoli Servizi Comunali srl (ente gestore dei rifiuti prima interamente pubblico) e la gestione della Pubblica Illuminazione, con nostro stupore da parte dell’Amministrazione Comunale non c’è stato nessuna risposta sulla vicenda anzi da allora la gestione
della pubblica illuminazione sembrerebbe aver avuto una flessione negativa con accensioni ritardate e molte zone per settimane intere albuio.

Comunque il Movimento non si aspettava un comportamento diverso ed è quindi andato avanti con le sue ricerche questa volta aiutato anche da cittadini che hanno contribuito con segnalazioni su certe situazioni che a noi erano sfuggite.

Sembrerebbe esserci inoltre uno strano collegamento tra l’illuminazione e la mancata realizzazione della 6^ vasca di Relluce che stiamo approfondendo.

Le vicende che si sono avute in questi giorni ci hanno da un lato preoccupato dallaltro stupito: dal rifiuto di ASC srl di firmare la convenzione con l’ATA per lo stoccaggio dei rifiuti presso la GETA, dal divieto ai camion di Piceno Ambiente di passare all’interno di Relluce per andare dalla Geta con il conseguente obbligo ad attraversare strade all’intero della città di Ascoli, dal sit-in di protesta per bloccare i passaggio dei camion dei rifiuti  organizzato dai consiglieri di maggioranza del comune, ecc

Detto questo inoltre esaminando bene gli atti scopriamo che  attualmente la soluzione Geta sembrerebbe avere un costo inferiore rispetto a quella che sta portando avanti l ASC srl.

Quanto sopra premesso e rielaborando le vicende Ecoinnova e 6^ vasca siamo stati spinti a muoverci su più direzioni per verificare se i nostri dubbi e perplessità fossero reali o solo frutto di una nostra erronea interpretazione degli avvenimenti.

Chiaramente fermo restando che aspetteremo il prossimo Consiglio Comunale per ascoltare le risposte ai nostri quesiti, abbiamo deciso, se le risposte non dissiperanno ogni dubbio, di inviare agli enti preposti al controllo un esposto chiedendo:

– quali sono i processi che hanno permesso ad una società che sembrerebbe priva di certificazioni obbligatorie a partecipare al Bando e se ci sono irregolarità operate dell’Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno nell’assegnazione del Bando del socio privato di ASC srl ;

di verificare se è stato effettuato il pagamento da parte di Ecoinnova al Comune a seguito del passaggio del 40% delle quote di ASC srl, che da calcoli da noi effettuati potrebbe attestarsi ad oggi su una cifra approssimativa di euro 3.000.000;

– se vi sono gli estremi per ipotizzare una turbativa di gara.

 

 

RIFIUTI

CLICCA SULL’IMMAGINE PER VEDERE MEGLIO QUESTIONE RIFIUTI