REGOLAMENTO DEL GRUPPO

Regolamento MoVimento 5 Stelle Ascoli Piceno

Data Approvazione 24/04/2017

“Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma l’attivista del M5S non ha dove posare il capo”

Il M5S Ascoli Piceno stipula il presente “Regolamento Interno” con l’obiettivo di ottimizzare il lavoro dei cittadini che, ispirandosi a princìpi di onestà, legalità, etica, laicità, competenza e trasparenza, vogliano impegnarsi per favorire una migliore gestione della politica e della pubblica amministrazione e per garantire che essa operi per la tutela dei cittadini e del bene comune.

1. Articolo 1 – Principi fondamentali

1.1. L’Assemblea degli Attivisti (di cui all’art. 3) è sovrana sulle decisioni da adottare nell’interesse del MoVimento 5 Stelle Ascoli Piceno ed è l’unica che ha potere decisionale su ogni questione che interessi e coinvolga l’organizzazione stessa. L’Assemblea è una formazione orizzontale, in cui ogni Attivista svolge un ruolo di pari livello.
1.2. Ogni decisione (salvo i casi qui espressamente regolamentati) è rimessa in sede di votazione alla volontà espressa dall’Assemblea degli Attivisti secondo le modalità di voto indicate nel successivo articolo 8 del presente Regolamento.
1.3. Il Regolamento Interno del M5S Ascoli Piceno è lo strumento per mezzo del quale l’organizzazione determina le proprie regole e la propria struttura.
1.4. L’educazione ed il rispetto reciproco sono considerati componenti essenziali e fondamentali e pertanto dovranno essere assunti da tutti coloro che vorranno avvicinarsi o partecipare attivamente alle iniziative del M5S Ascoli Piceno.
1.5. La titolarità del simbolo, in concordanza con quanto previsto dal Non Statuto del M5S, appartiene agli eletti. L’impiego e l’utilizzo del simbolo rilasciato dal Movimento 5 Stelle per il Comune di Ascoli Piceno viene disciplinato e regolato dall’Assemblea degli Attivisti.
1.6. Nessuno può utilizzare tale simbolo senza che l’Assemblea Attivisti lo approvi a maggioranza dei 2/3 degli aventi diritto al voto, fatto salvo il parere vincolante degli eletti in casi di dubbi sul rispetto della legalità o dei principi fondamentali del M5S.
1.7. Le regole del presente Regolamento Interno si intendono imperative salvo quando siano formulate come dei meri inviti e/o raccomandazioni.

2. Articolo 2 – Nome, natura, compiti e sede

1.1. Il M5S Ascoli Piceno come libera associazione di cittadini non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro; non effettua alleanze, ma può convergere con altre associazioni o soggetti politici nel perseguimento di un fine comune decidendo volta per volta; rifiuta qualsiasi forma di finanziamento pubblico, basandosi sull’autofinanziamento e sui contributi volontari.
2.1. Il M5S Ascoli Piceno ha lo scopo di coinvolgere i Cittadini nella vita pubblica del Comune mediante strumenti di democrazia partecipativa ispirandosi agli obiettivi individuati dalla Carta di Firenze sui Comuni a Cinque Stelle dell’8 Marzo 2009, rispettando le regole del Regolamento per garantire efficienza e efficacia nell’attività politica.
2.2. Il M5S Ascoli Piceno, pur mantenendo la propria autonomia, si riconosce nel “MoVimento 5 Stelle” e ne vuole rappresentare l’espressione per il Comune di Ascoli Piceno.
2.3. In aderenza a quanto dichiarato nel “NonStatuto” del MoVimento 5 Stelle Nazionale, il Gruppo M5S Ascoli Piceno, sottolinea il ruolo centrale di internet nella fase di adesione al MoVimento e di divulgazione di notizie ed idee.
2.4. Il M5S Ascoli Piceno, non avendo una sede fissa, utilizza più strutture/locali come punti di riferimento per lo svolgimento di assemblee, gruppi di lavoro, incontri o altre attività; ugualmente usa le piattaforme informatiche che meglio ritiene utili al raggiungimento dello scopo e all’efficienza e all’efficacia delle azioni.
2.5. I contatti di tutti i Cittadini con il M5S Ascoli Piceno sono assicurati tramite i seguenti mezzi di comunicazione online:
a) email : movimento5stelleap@gmail.com
b) FaceBook: https://www.facebook.com/M5SAscoliPiceno/?ref=aymt_homepage_panel
c) sede provvisoria : via bonaccorsi 5 ascoli piceno

3. Art. 3 – Aderenti: Simpatizzanti e Attivisti

Il MoVimento 5S Ascoli Piceno prevede la ripartizione dei suoi aderenti in due gruppi: Simpatizzanti ed Attivisti.
3.1. Possono aderire al M5S Ascoli Piceno tutti i cittadini residenti in Italia salvo le deroghe di cui all’art. 4
3.2. Il Simpatizzante non è impegnato in maniera continuativa nelle attività del MoVimento, ma ne condivide comunque i princìpi ed il programma. Il Simpatizzante può partecipare alle Assemblee Pubbliche, ha facoltà di avanzare proposte di qualsiasi natura, discutere il programma, proporre iniziative, presenziare ai banchetti, aderire ai gruppi di lavoro tematici, suggerire temi da inserire nell’ordine del giorno delle Assemblee Pubbliche. Il Simpatizzante non può partecipare ad Assemblee degli Attivisti nelle quali, quindi, non ha diritto di voto; non può ricoprire ruoli politici e organizzativi; non può promuovere iniziative in nome del M5S Ascoli Piceno, né rilasciare dichiarazioni a nome dello stesso. I Simpatizzanti possono rilasciare il proprio nominativo presso i banchetti e/o le Assemblee Pubbliche del M5S Ascoli Piceno o ad altri attivisti
3.3. L’Attivista è colui che dimostra di impegnarsi attivamente e responsabilmente nelle attività del Gruppo M5S Ascoli Piceno. L’Attivista può partecipare e ha diritto di voto all’Assemblea degli Attivisti; può partecipare alla redazione dell’Ordine del Giorno e proporre delibere; prende parte attiva alle iniziative del M5S Ascoli Piceno, partecipando alla sua organizzazione e alla sua promozione.
3.4. Simpatizzanti ed Attivisti hanno il dovere di conoscere, osservare e rispettare i princìpi del programma nazionale e locale del MoVimento 5 Stelle ed il presente Regolamento.
3.5. Gli Attivisti devono rispettare le seguenti indicazioni:
osservare il rispetto e la tolleranza reciproca e contribuire alle attività in maniera costruttiva;
attenersi alle decisioni approvate nell’Assemblea degli Attivisti;
non esprimersi a nome del M5S Ascoli Piceno se non esplicitamente autorizzati con maggioranza assoluta (50% + 1) degli aventi diritto al voto dall’Assemblea degli Attivisti;
sostenere secondo le proprie capacità la politica del MoVimento e le iniziative che si realizzano;
comunicare un indirizzo email ed un numero di telefono attraverso il quale ricevere comunicazioni o aggiornamenti ed essere reperibili;
partecipare ai gruppi Telegram del M5S Ascoli Piceno (Attivisti M5S AP e Programma M5S AP, oltre ad altre che potrebbero essere create per altri scopi specifici)
dichiarare di non essere iscritti ad alcun partito;
non divulgare le informazioni riservate del MoVimento cui hanno accesso (salvo autorizzazione da parte dell’Assemblea degli Attivisti con maggioranza assoluta).
Non espletare attività che non siano autorizzate dall’Assemblea Attivisti con maggioranza assoluta, salvo deroghe previste dal presente Regolamento.
l’iscrizione certificata sul portale nazionale del MoVimento 5 Stelle;
donare al fondo cassa una quota economica utile a sostenere le spese del gruppo Movimento 5 Stelle Ascoli Piceno, secondo le proprie possibilità.
3.6. È buona consuetudine esprimere pareri e votare solo su tematiche che si sono approfondite.
1.2. All’Assemblea Attivisti possono essere invitati a presenziare simpatizzanti e/o attivisti di altri gruppi, previo avviso dell’invitante salvo veto di almeno tre attivisti del M5S Ascoli Piceno.

4. Art. 4 – Passaggi di stato Simpatizzante/Attivista e Attivista/Simpatizzante

4.1. Gli elementi presi in considerazione affinché un Simpatizzante possa diventare Attivista sono:
l’iscrizione certificata sul portale nazionale del MoVimento 5 Stelle;
la partecipazione ai gruppi Telegram del M5S Ascoli Piceno (Attivisti M5S AP e Programma M5S AP, oltre ad altre che potrebbero essere create per altri scopi specifici);
l’iscrizione alla pagina Facebook M5S Ascoli Piceno;
dimostrazione di reale interesse, di spirito di collaborazione e di partecipazione;
partecipazione all’allestimento del Gazebo;
partecipazione a riunioni pubbliche;
partecipazione attiva a commissioni/gruppi di lavoro;
partecipazione ad attività varie promosse dal M5S Ascoli Piceno;
la redazione di bozze di atti da presentare in comune (mozioni, interrogazioni e proposte di delibera)
4.2. È compito dell’Assemblea verificare che le condizioni di cui al 4.1 siano soddisfatte dall’aspirante Attivista. Tali presupposti sono importanti per il sostegno politico del M5S Ascoli Piceno, e pertanto non è sufficiente essere iscritti al MoVimento per poter dare un reale sostegno al gruppo, è necessaria una partecipazione attiva.
4.3. La richiesta del Simpatizzante per diventare Attivista deve essere presentata da questi all’Assemblea degli Attivisti, che la inserisce all’ordine del giorno con largo anticipo e dandone la massima diffusione tra gli attivisti e infine la approva a maggioranza qualificata(2/3).
4.4. Gli individui che siano stati iscritti ad un partito politico – o lo abbiano sostenuto esternamente – non possono ottenere lo status di Attivisti se non sono decorsi almeno 12 mesi dal momento in cui hanno ufficialmente lasciato il partito o, in caso di sostegno esterno, hanno interrotto ogni contatto politico con gli iscritti di detto partito. In ogni caso è compito dell’Assemblea degli Attivisti decidere l’accettazione o meno della richiesta di adesione con voto a maggioranza semplice.
4.5. Un Attivista ritorna Simpatizzante nel caso di prolungata e ingiustificata assenza dalle attività del MoVimento. È compito dell’assemblea attivisti, verificare ogni circa 3 mesi lo status di ogni iscritto che partecipa al gruppo e segnalare casi di non partecipazione all’Assemblea degli Attivisti. Sarà quindi dovere dell’Assemblea valutare caso per caso e decidere sulla decadenza dallo status di Attivista ed il ritorno allo status di Simpatizzante.
4.6. L’Assemblea degli Attivisti decide della decadenza dallo status di Attivista a quello di Simpatizzante solo con votazione a maggioranza qualificata dei 2/3 dell’Assemblea stessa, e solamente quando alla seduta partecipino i 2/3 degli aventi diritto al voto. In caso non si raggiunga il numero dei 2/3 degli aventi diritto al voto per 2 assemblee di fila, alla seconda assemblea basta il numero minimo di 5, dopo aver pubblicato il verbale con la proposta di revisione della lista attivisti sulla chat Telegram “Attivisti M5S AP”. La persona per cui si valuta la permanenza nel gruppo è esclusa dalla votazione. Ovviamente in caso di ripresa della partecipazione il Simpatizzante potrà tornare Attivista.

5. Art. 5 – Gruppi di lavoro

5.1. I gruppi di lavoro (da ora GDL) sono tematici e di supporto tecnico.
5.2. I GDL tematici vengono costituiti – in caso di necessità dall’Assemblea Attivisti, per ogni area tematica individuata. La creazione di un nuovo GDL tematico può essererichiesta dagliAttivisti. I GDL tematici possono avere carattere temporaneo o permanente.
5.3. Ciascun gruppo fornisce supporto nel proprio campo al Portavoce, all’Assemblea Attivisti e agli altri GDL. Ai GDL possono partecipare tutti gli Attivisti e Simpatizzanti che dimostrino sufficienti competenze nel relativo settore.
5.4. Il numero minimo di componenti per ogni GDL è di tre unità (salvo deroga). Ogni GDL deve avere tra i suoi componenti almeno un Attivista.
5.5. Ogni GDL ha un Referente che viene scelto tra i membri dall’Assemblea degli Attivisti, alla quale è rimessa la valutazione del loro operato.
5.6. Ogni GDL è internamente autonomo e libero di organizzarsi.
5.7. Il GDL sottopone il proprio operato all’Assemblea Attivisti. Il Referente ha il compito di riferire puntualmente all’Assemblea degli Attivisti lo stato d’avanzamento dei lavori; può chiedere inoltre di relazionare all’Assemblea facendosi inserire nell’ODG.

6. Art. 6 – L’Assemblea Pubblica (Meetup)

6.1. L’Assemblea Pubblica è il mezzo con cui il gruppo degli Attivisti del M5S Ascoli Piceno comunica e si confronta con i Simpatizzanti, con la Cittadinanza e con i rappresentanti di istituzioni, associazioni, partiti politici, nonché con gli esponenti degli altri gruppi M5S locali.
6.2. L’Assemblea Pubblica discute il programma e avanza proposte di qualsiasi natura; suggerisce nuove azioni e iniziative da porre in essere sul territorio cittadino; discute sulle politiche e strategie da adottare; raccoglie idee, proposte, critiche, suggerimenti dai soggetti di cui al 6.1. Nell’Assemblea Pubblica non si vota.
1.3. L’Assemblea viene coordinata da un moderatore che fa rispettare un Ordine del Giorno deciso dall’Assemblea degli Attivisti. Le modalità di gestione e moderazione di tale tipologia di assemblea vengono discusse di volta in volta dagli Attivisti all’inizio di ogni Assemblea in relazione alla specificità degli obiettivi perseguiti, degli argomenti trattati e del numero dei presenti.
6.3. In base all’Ordine del Giorno, la partecipazione può essere estesa anche a esponenti e tesserati ad un partito politico, i quali sono tenuti ad identificarsi in quanto tali.
6.4. I temi trattati vengono indicati secondo l’Ordine del Giorno, trasmesso tramite posta elettronica, Meetup, mass media, sito internet e pagina Facebook del M5S Ascoli Piceno. Durante l’assemblea, ognuno può proporre punti e/o temi da discutere. Il moderatore, autorizzato dalla maggioranza degli attivisti presenti, deciderà se inserire il punto in coda all’o.d.g.

7. Art. 7 – L’Assemblea degli Attivisti

7.1. L’Assemblea degli Attivisti, con le relative eccezioni presenti nel Regolamento, è l’unico organo decisionale del M5S Ascoli Piceno.
7.2. La partecipazione all’Assemblea degli Attivisti è riservata ai soli Attivisti del M5S Ascoli Piceno.
7.3. L’Assemblea degli Attivisti dirige la politica generale del M5S Ascoli Piceno; mantiene l’unità di indirizzo politico, promuovendo e coordinando le attività degli aderenti; decide le politiche e le strategie da adottare; delibera sul passaggio dei membri da Simpatizzanti ad Attivisti (e sulla permanenza tra gli Attivisti) nel rispetto dei presupposti sopra elencati all’articolo 4 del presente Regolamento; stabilisce lesanzioni in merito alle violazioni deicodici di etica e di condotta di cui all’art. 17; decide sulle eventuali sospensioni e/o espulsioni dal M5S Ascoli Piceno.
7.4. All’inizio di ogni Assemblea degli Attivisti verrà nominato un moderatore il quale avrà il compito di seguire l’Ordine Del Giorno, curare il corretto svolgimento della discussione, controllare le presenze, gli aventi diritto al voto. Deve garantire l’ordine di prenotazione e il turno di parola. Per lo svolgimento dei suoi compiti può avvalersi di un segretario.
7.5. Il moderatore, o il segretario ove presente, deve provvedere a redigere il verbale e a condividerlo quanto prima.
7.6. La discussione degli argomenti presenti nell’Ordine Del Giorno è aperta a tutti i presenti. Le decisioni vengono prese dagli attivisti con votazione a maggioranza semplice. Sono previste maggioranze più qualificate in caso di decisioni che per la loro natura esulino l’ordinaria gestione delle attività. Il voto è espressione della volontà del singolo attivista e pertanto non sono ammesse deleghe. Sono invece ammesse votazioni effettuate dai singoli attivisti non presenti tramite contatto telefonico in viva-voce o in collegamento skype (o affini) .
7.7. Le votazioni su date e luoghi degli incontri,su questioni urgenti o in caso di difficoltà nell’organizzare una riunione in sede, possono avvenire anche su piattaforma informatica, in particolare sul gruppo Telegram “Attivisti M5S AP”.
7.8. L’Assemblea degli Attivisti è nulla se i partecipanti sono in numero inferiore a 5.

8. Art. 8 – Cariche organizzative

8.1. Il M5S Ascoli Piceno si riconosce nei principi di democrazia, decisioni condivise, spazio per la partecipazione di tutti e che nessun fa per gli altri o conta di più degli altri. Ogni Attivista è tenuto a partecipare alle decisioni del gruppo ed alla sua gestione, ma nell’intento di assicurare una efficiente ed efficace organizzazione del MoVimento sono istituite 4 (quattro) cariche elettive che si dividano le principali responsabilità organizzative e gestionali del gruppo.
8.2. Le quattro cariche di cui sopra sono le seguenti: Portavoce, Responsabile Amministrativo, Responsabile Comunicazione, Segretario.
8.3. L’assegnazione delle cariche viene decisa dall’Assemblea degli Attivisti scegliendo tra i candidati Attivisti con votazione a maggioranza assoluta.
8.4. Ogni Attivista può essere rieletto a ricoprire la carica che già occupava e tuttavia, al fine di favorire la rotazione delle cariche, nel caso in cui un Attivista uscente e un nuovo candidato ottenessero lo stesso numero di voti viene nominato il nuovo candidato.

9. Art. 9 – Il Portavoce

9.1. Il Portavoce gestisce le relazioni pubbliche e politiche del M5S Ascoli Piceno rappresentandolo presso istituzioni, associazioni, coordinamenti, partiti politici, eventi e cittadinanza. Egli cura, assieme al Responsabilie Comunicazione, i rapporti con lo Staff del MoVimento 5 Stelle, con gli esponenti politici del MoVimento e con gli altri gruppi locali.
9.2. Il Portavoce può, dandone puntuale comunicazione all’Assemblea degli Attivisti, rilasciare dichiarazioni pubbliche a nome del M5S Ascoli Piceno, fare comunicati stampa, partecipare a trasmissioni radio, tv, conferenze stampa.
9.3. Assume il ruolo di Portavoce:
Il candidato sindaco in una lista elettorale che sia espressione diretta del M5S Ascoli Piceno. La nomina resta valida solo nel periodo di campagna elettorale, decade automaticamente al termine della stessa ed è valida anche in presenza di consiglieri già eletti;
In caso di elezione la nomina resta valida per tutto il periodo di godimento della carica elettiva e decade automaticamente al termine della stessa;
In caso di mancata elezione, qualsiasi Attivista che sia stato nominato dall’Assemblea degli Attivisti con maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. In tal caso rimane in carica per 12 mesi (salvo rinuncia volontaria o sfiducia). L’Assemblea Attivisti, sulla base di una valutazione del suo operato, può confermare il Portavoce attraverso una votazione a maggioranza semplice e, se necessario, sostituirlo con un altro Attivista.
Il Portavoce si impegna a concordare con l’Assemblea degli Attivisti il contenuto dei comunicati, siano essi comunicati stampa o posizioni da esporre a dibattiti pubblici, e le decisioni politiche da prendere (nel caso di eletti nelle istituzioni). Il contenuto del comunicato e le decisioni politichevengono approvate con votazione a maggioranza semplice.
In casi di urgenza, in cui non sia materialmente e temporalmente possibile consultare in tempo l’Assemblea Attivisti, il Portavoce, meglio se dopo essersi consultato il Responsabile Comunicazione e/o con qualche Attivista, ha la facoltà di emanare il comunicato o prendere decisioni politiche, ma si impegna ad informare l’Assemblea alla prima riunione utile.
Il Portavoce può essere sfiduciato in qualsiasi momento. La mozione di sfiducia, presentata da almeno 1/3 (33%) del totale degli attivisti, viene inserita nell’ordine del giorno e votata alla prima Assemblea degli Attivisti programmata. La mozione di sfiducia è approvata solo con la presenza di almeno i 2/3 del totale degli attivisti con votazione a maggioranza qualificata (2/3) dei presenti.

10. Art. 10 – Responsabile Amministrativo (tesoriere)

10.1. Il Responsabile Amministrativo gestisce con oculatezza, trasparenza ed onestà le finanze del M5S Ascoli Piceno, custodendo la cassa del gruppo e avendone piena responsabilità.
10.2. La gestione della cassa segue le indicazioni dell’Assemblea degli Attivisti; il tesoriere, per spese correnti minime, può prendere decisioni in autonomia senza autorizzazione dell’Assemblea stessa.
10.3. Dietro approvazione dell’Assemblea, per ogni capitolo di spesa, dovrà tenere aggiornati e visibili agli Attivisti tutti i movimenti economici del gruppo. Per fare ciò si avvarrà di un prospetto redatto in forma di bilancio da aggiornare regolarmente dopo ogni nuova entrata ed uscita.
10.4. Alla fine di ogni anno presenta all’Assemblea degli Attivisti il bilancio consuntivo dell’anno concluso.
10.5. Vigila sulle spese e sui rimborsi di tutti gli Attivisti, chiedendo apposita documentazione e provvedendo a pubblicarle e ad archiviarle con possibilità di consultazione storica.
10.6. Il Responsabile Amministrativo viene nominato dall’Assemblea degli Attivisti tra gli Attivisti del M5S Ascoli Piceno tramite votazione a maggioranza assoluta dei presenti. Rimane in carica per 12 mesi, (salvo rinuncia volontaria o sfiducia) allo scadere del quale rimette il proprio mandato all’Assemblea stessa che può confermarlo o sostituirlo con voto a maggioranza assoluta dei presenti.
10.7. L’Assemblea può revocare l’incarico di Responsabile Amministrativo a maggioranza assoluta dei presenti.
10.8. Il tesoriere, avvalendosi anche di uno o più attivisti, si occuperà della riscossione mensile delle donazioni che convoglierà nel fondo cassa utile a sostenere le spese del Movimento 5 Stelle Ascoli Piceno.
10.9. Il Responsabile Amministrativo può avvalersi dell’aiuto di uno o più attivisti comunicando i nominativi all’Assemblea Attivisti.

11. Art. 11 – Il Responsabile Comunicazione

11.1. Il Responsabile Comunicazione riveste il ruolo di amministratore dei canali di comunicazione;
11.2. Gestisce in prima persona la comunicazione del M5S Ascoli Piceno curando la gestione e l’aggiornamento dei canali di comunicazione esterna ed interna, come sito, pagina Facebook ufficiale, giornalino.
11.3. Organizza, in collaborazione con gli altri Attivisti, le attività pubbliche del M5S Ascoli Piceno come volantinaggio, eventi e banchetti; opera in modo da favorire la partecipazione alle attività di tutti gli aderenti al M5S Ascoli Piceno.
11.4. Il Responsabile Comunicazione viene nominato dall’Assemblea degli Attivisti tra gli Attivisti del M5S Ascoli Piceno tramite votazione a maggioranza assoluta dei presenti e rimangono in carica per 12 mesi, (salvo rinuncia volontaria o sfiducia) allo scadere dei quali rimettono il proprio mandato all’Assemblea che può confermarli o sostituirli con voto a maggioranza assoluta dei presenti.
11.5. Il Responsabile Comunicazione può avvalersi dell’aiuto di uno o più attivisti comunicando i nominativi all’Assemblea Attivisti.

12. Art. 12 – Il segretario

12.1. Redige i verbali delle Assemblee e ne cura la diffusione e pubblicazione quanto prima attraverso e-mail o il gruppo Telegram.
12.2. Aggiorna la lista degli Attivisti convalidando il passaggio dallo status di Simpatizzante e l’eventuale decadenza dal titolo e dandone, in entrambi i casi, comunicazione all’apertura della prima Assemblea Attivisti utile.
12.3. Redige e aggiorna la lista degli Attivisti che hanno una carica organizzativa.
12.4. Cura la comunicazione nei casi previsti dall’art. 14
12.5. Convoca ed organizza l’Assemblea Pubblica e l’Assemblea degli Attivisti e ne redige l’Ordine del Giorno, seguendo le indicazioni degli Attivisti.
12.6. Cura le relazioni tra il Portavoce, i GDL e l’Assemblea degli Attivisti e ne facilita la comunicazione; coordina i lavori dei GDL; gestisce le priorità delle attività; assicura la realizzazione della linea politica decisa dall’Assemblea degli Attivisti;
12.7. Il Segretario può avvalersi dell’aiuto di uno o più attivisti comunicando i nominativi all’Assemblea Attivisti..

13. Art. 13 – Incarichi politici – Selezione dei Candidati del MoVimento

13.1. Il M5S Ascoli Piceno propone in maniera autonoma i propri candidati alle elezioni comunali.
13.2. Il gruppo del M5S Ascoli Piceno chiede a Beppe Grillo l’autorizzazione all’utilizzo del simbolo “MoVimento 5 Stelle” ogni qualvolta lo ritenga necessario per partecipare alle elezioni comunali.
13.3. Si definiscono “Primarie” tutte le attività di selezione dei candidati consiglieri con i quali il MoVimento partecipa ad ogni occasione elettorale; la selezione dei candidati è di competenza dell’Assemblea degli Attivisti.
13.4. L’Assemblea degli Attivisti può, in qualunque momento successivo alle Primarie, decidere la decadenza di un candidato consigliere. La mozione di decadenza può essere presentata da 1/3 degli Attivisti e deve essere votata dall’Assemblea, che la approva tramite votazione a maggioranza qualificata dei 2/3 dei presenti. La persona per cui si valuta la decadenza è esclusa dalla votazione.
13.5. Sono candidabili alle Primarie tutti gli Attivisti a patto che rispettino tutti i requisiti stabiliti a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle, i quali vengono ritenuti requisiti minimi e non derogabili, per la candidatura.
13.6. L’Assemblea degli Attivisti si riserva in ogni caso di valutare la candidabilità di un individuo. La candidatura deve essere accettata dall’Assemblea Attivisti tramite votazione con maggioranza assoluta dei presenti.
13.7. All’atto dell’accettazione della candidatura l’Attivista dovrà sottoscrivere il seguente ‘Patto Etico’ con il M5S Ascoli Piceno valido in caso di elezione:
svolgere il proprio mandato con diligenza e assiduità;
rispettare la volontà dell’Assemblea Attivisti ed il programma elettorale;
Tutti i candidati alle Primarie hanno l’obbligo di partecipare a dibattiti con l’assemblea degli attivisti in cui presentare la propria candidatura, rispondendo alle domande dei presenti.
13.8. Le Primarie per la selezione del candidato sindaco e capolista si svolgono con le seguenti modalità:
Acquisizione delle candidature.
Valutazione iniziale dei possibili candidati tramite voto palese dell’Assemblea degli Attivisti attraverso un massimo di due preferenze.
Primarie con scelta del candidato da parte degli Attivisti e se nessuno dei candidati raggiunge la maggioranza assoluta dei voti eventuale ballottaggio tra i due candidati che abbiano ricevuto il maggior numero di voti.

14. Art. 14 – Finanziamento delle attività svolte dal M5S Ascoli Piceno

14.1. Il M5S Ascoli Piceno, non essendo un’associazione, non prevede il versamento di alcuna quota associativa.
14.2. Non si accetteranno contributi e finanziamenti di sorta da persone o società che hanno a che fare economicamente con l’attività ordinaria e straordinaria del comune di Ascoli Piceno, al fine di eliminare qualsiasi tipo di conflitto d’interessi.
14.3. I mezzi finanziari per il funzionamento del MoVimento provengono:
dai contributi degli Attivisti e dei Simpatizzanti, da considerarsi di pari livello ogni contributo fornito da parte di ciascuno, senza che vengano fatte distinzioni e classifiche di partecipazione. Ogni aderente dà un contributo economico pari a quel che può.
da contributi, donazioni, lasciti in denaro o in altra forma provenienti da persone e/o enti, le cui finalità non siano in contrasto con gli scopi sociali del MoVimento. L’Assemblea Attivisti potrà rifiutare qualsiasi donazione che sia tesa a condizionare in qualsivoglia modo il MoVimento;
da iniziative promozionali;
da raccolte fondi destinate a finanziare singole iniziative o manifestazioni.
Ogni mezzo che non sia in contrasto con il Regolamento interno e con le leggi dello Stato Italiano potrà essere utilizzato per appoggiare e sostenere i finanziamenti al Gruppo M5S Ascoli Piceno.
Ogni donazione ai singoli candidati deve essere comunicata al primo incontro utile. Qualsiasi importo ricevuto dal MoVimento non implica una affiliazione, o un collegamento, con il donatore onde evitare una sudditanza politica del MoVimento verso chicchessia.

15. Art. 15 – Sospensioni ed espulsioni

15.1. Tutti gli aderenti al M5S Ascoli Piceno sono tenuti a mantenere un comportamento civile e rispettoso delle opinioni altrui sulle pagine virtuali, durante le Assemblee e in ogni situazione a contatto con il pubblico.
15.2. L’Attivista/Simpatizzante che non ottempera al presente Regolamento o pone in essere una condotta in violazione dei princìpi generali di etica e di morale è sottoposto a procedimento disciplinare.
15.3. Ogni partecipante al M5S Ascoli Piceno può proporre la sospensione temporanea (1 mese o più, a discrezione dell’Assemblea degli Attivisti) o l’espulsione definitiva di un altro partecipante adducendo delle motivazioni concrete: tale proposta, se ottiene l’appoggio di almeno 1/3 degli Attivisti verrà inserita nell’Ordine del Giorno, discussa e votata alla prima Assemblea Attivisti in programma.
15.4. Alla citata Assemblea Attivisti potrà partecipare la persona coinvolta, alla quale sarà data la possibilità di esprimere la propria posizione, le proprie motivazioni e la proprie eventuali giustificazioni. La votazione dovrà avvenire con voto palese (la persona coinvolta, se Attivista, non potrà votare) con votazione a maggioranza qualificata dei 2/3 dell’Assemblea stessa, e solamente quando alla seduta partecipino i 2/3 degli aventi diritto al voto, e con tale metodo l’Assemblea deciderà sulla sospensione temporanea, l’espulsione definitiva o altra sanzione potenzialmente utile a ristabilire un risanamento della violazione.
15.5. Nel caso di mozione contro un numero di membri superiore ad uno, le votazioni devono avvenire in maniera separata, una per ogni singolo membro per il quale è stata proposta la sfiducia.
15.6. Sono cause di espulsione definitiva:
Impegnarsi attivamente per altre organizzazioni politiche diverse dal MoVimento 5 Stelle;
Ripudiare i principi del M5S nazionale contenuti nel Non Statuto, nella Carta di Firenze, nel Programma Nazionale;
Violare palesemente il presente Regolamento Interno.
Non rispettare un codice etico improntato al rispetto reciproco, alla collaborazione e al lavoro di gruppo.
I Simpatizzanti e gli Attivisti possono essere sospesi e/o bannati dalle piattaforme online solo su decisione dell’Assemblea degli Attivisti deliberante a maggioranza semplice.

16. Art. 16 – Trasparenza e riservatezza

Tutte le attività, atti e documenti ufficiali devono essere di dominio pubblico, pubblicate su profili e gruppi Facebook o altre piattaforme del M5S Ascoli Piceno citati su questo regolamento. Per tutte quelle attività e/o documenti la cui divulgazione possa dare uno svantaggio politico al M5S, il Responsabile Comunicazione può indire un’assemblea riservata ai soli Attivisti che decida a maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto la deroga alla divulgazione pubblica.
Tali dati saranno trattati con riservatezza, ma saranno comunque sempre a disposizione degli Attivisti. Non possono rientrare in questa casistica le informazioni riguardanti i finanziamenti e/o le donazioni, che devono essere sempre di dominio pubblico.
Il portavoce, nel caso in cui venisse contattato da persona che voglia avere un rapporto di esclusiva e di riservatezza con lui, può agire in maniera autonoma, condividendo con l’assemblea attivisti se non le generalità della persona almeno i contenuti della questione, decidendo con gli Attivisti le azioni da intraprendere.

17. Art. 17 – Casi non previsti dal Regolamento Interno

Per tutte le casistiche non previste dal presente Regolamento Interno si dovrà procedere per votazione in Assemblea Attivisti. L’approvazione è prevista con maggioranza assoluta dei presenti.

18. Art. 18 – Tutela dei dati personali

Il M5S Ascoli Piceno garantisce, nelle forme ritenute più idonee, che il trattamento dei dati personali in suo possesso, si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone.

19. Art. 19 – Modifiche al Regolamento Interno

19.1. L’eliminazione, la modifica o l’integrazione di un comma, paragrafo o articolo del presente Regolamento Interno è soggetta alla volontà dell’Assemblea degli Attivisti. Le proposte di modifica possono essere presentate da uno a più Attivisti inserendole tassativamente nell’ODG.
19.2. La mozione di modifica/integrazione/cancellazione è approvata solo con votazione a maggioranza qualificata dei 2/3 dell’Assemblea stessa, e solamente quando alla seduta partecipino i 2/3 dei presenti.

20. Art. 20 – Validità ed entrata in vigore

20.1. Il presente Regolamento entra in vigore all’atto di approvazione da parte dell’Assemblea degli Attivisti ed è valido fino a diversa indicazione dell’Assemblea stesso.